Amministrazioni Condominiali

Premessa

La rappresentanza legale del condominio, così come prevista dall’art. 1131 Cod. civ., è insita nel mandato conferito.

Attribuzioni

Le attribuzioni si articolano in :

a)    Prestazioni ordinarie;

b)    Prestazioni straordinarie.

 

a) Prestazioni ordinarie

 

Attività ricomprese nel mandato conferito ed incluse nel compenso  proposto o concordato per lo stesso, siccome corrispondenti e necessarie alla normale amministrazione del condominio e, specificatamente le seguenti:

 

1)   svolgimento di ogni attività correlata al ruolo di legale rappresentante del condominio;

2)   custodia del registro dei verbali delle assemblee e di tutti i documenti del condominio, per i tempi previsti dalle vigenti normative;

3)   cura dell’osservanza del regolamento di condominio;

4)   esecuzione delle delibere assembleari;

5)   apertura e gestione del c/c bancario o postale del condominio, ove l’assemblea non disponga diversamente;

6)   redazione del rendiconto annuale, del piano di ripartizione delle spese, del conto economico e della  situazione patrimoniale;

7)   redazione del preventivo di spesa per l’anno successivo, con relativa ripartizione;

8)   convocazione – a mezzo raccomandata A.R. o con mezzo equipollente e con indicazione degli argomenti all’ordine del giorno – dell’assemblea annuale e presenza alla medesima nonché, se richiesto, redazione del processo verbale;

9)   convocazione annuale del consiglio di condominio(se esistente );

10) invio di copia del verbale della stessa assemblea a tutti i condomini, assenti e presenti;

11) messa a disposizione dei condomini che lo richiedano, previo appuntamento, dei documenti relativi al condominio e, prima dell’assemblea, dei documenti giustificativi di spesa, con rilascio, se richiesto, di copia dei documenti anzidetti, prodotti a spese dei singoli richiedenti;

12) predisposizione della disciplina dell’uso delle cose comuni e cura della prestazione dei servizi nell’interesse comune, in modo da assicurarne il miglior godimento a tutti i condomini, nel rispetto delle norme vigenti, nonché svolgimento delle attività volte a conservare nel tempo il valore patrimoniale delle parti comuni degli immobili;

13) gestione dei rapporti tra il condominio e la Pubblica Amministrazione ed ottemperanza alle disposizioni della stessa;

14) cura, nell’interesse del condominio, dei rapporti tra il condominio medesimo ed i fornitori, gli eventuali dipendenti e collaboratori, gli eventuali professionisti esterni, le proprietà contigue ed i terzi in genere;

15) ricerca dei fornitori e dei relativi preventivi di spesa;

16) richiesta di preventivi per ogni intervento relativo la manutenzione ordinaria e conservativa dello stabile;

17) adempimento degli obblighi fiscali ed amministrativi del condominio ;

18) riscossione delle quote condominiali a mezzo c.c.p. postale, bancario, o presso lo studio dell’amministratore previo appuntamento, anche con tempestivo ricorso all’Autorità giudiziaria ai sensi dell’art. 63 disp. att. Cod. civ. in caso di morosità protratta oltre un quadrimestre;

19) erogazione delle spese occorrenti per la manutenzione delle parti comuni dell’edificio e per l’esercizio dei servizi comuni;

20) compimento, anche mediante la promozione di procedure giudiziarie, degli atti conservativi dei diritti inerenti alle parti comuni dell’edificio, con immediata comunicazione all’assemblea;

21) accesso all’edificio ogni volta che se ne presenti la necessità e  reperibilità nelle ore di studio dal lunedì al venerdì, dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle  16.00 alle 19.30,  sabato dalle  09.30 alle 12.00,  festivi esclusi.

b) Prestazioni straordinarie

1.    Rientra in questa categoria tutto quanto non espressamente indicato dal punto 1 al punto 21 delle prestazioni ordinarie.
2.    Eventuali compensi per gestioni straordinarie o nel caso in cui si rendesse necessario gestire eventi particolarmente gravosi, saranno concordati con gli stessi condomini all’atto della deliberazione, ( in tal caso nella medesima sede l’amministratore formalizzerà la propria accettazione del compenso così fissato) ovvero in via preventiva in una con il compenso di cui al capo A.
3.    L’intera attività di consulenza e gestione dei dipendenti è da ritenersi esclusa dal mandato ad amministrare, pertanto si intende affidata a terzi anche se riferita a quanto previsto al punto 14 delle prestazioni ordinarie.

 

Questo sito utilizza solo Cookie di tipo tecnico e analitico.

To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information